Rigatoni Cacio e Pepe Vegan

RIGATONI CACIO E PEPE VEGAN
Ingredienti per 2 persone:
    • 200 g di rigatoni artigianali Picinotti
    • 130 g di anacardi al naturale
    • 1 cucchiaio di lievito alimentare in fiocchi
    • 70 g di acqua (a temperatura ambiente)
    • Pepe nero
    • Sale
Procedimento:
    1. Mettiamo in ammollo gli anacardi per 12 ore.
    2. Trascorso il tempo di ammollo, scoliamo gli anacardi e laviamoli per bene sotto un getto d’acqua.
    3. Frulliamoli in un mixer con un cucchiaio di lievito alimentare e aggiustiamo di sale e pepe nero quanto basta.
    4. Mettiamo da parte la nostra crema vegetale e, nel frattempo, cuociamo in acqua bollente salata i rigatoni.
    5. Scoliamo al dente, conservando un mestolo d’acqua di cottura, e riponiamoli in una padella.
    6. Uniamo la crema di anacardi e mantechiamo a fuoco lento per qualche minuto.
    7. Possiamo servire!
Con la crema avanzata, potete realizzare un formaggio spalmabile aggiungendo dell’aglio in polvere e dell’erba cipollina tritata.

Fabiola Fiorentino

Rigatoni alla Gricia

RIGATONI ALLA GRICIA
Ingredienti per 2 persone:
    • 200g rigatoni @picinotti_pastafresca
    • 40g pecorino grattugiato
    • 60g guanciale a dadi
Procedimento:
    1. In una padella cuocere il guanciale a dadini a fiamma media. Non è necessario aggiungere olio.
    2. Portare a bollore sufficiente acqua salata e cuocervi i rigatoni al dente. Ci vorranno circa 2 minuti.
    3. Appena prima di scolare la pasta trasferire un mestolo di acqua di cottura nella padella col guanciale. Dunque scolare la pasta (avendo cura di tenere comunque un po’ di acqua da parte da utilizzare all’evenienza) e aggiungerla alla padella.
    4. A questo punto alzare la fiamma e aggiungere il pecorino poco alla volta fino ad ottenere una cremina.
    5. Servire immediatamente con una spolverata di pepe nero e altro pecorino.
Jessica Guglielmini

Caserecce al pesto di prezzemolo e ricotta

CASERECCE AL PESTO DI PREZZEMOLO E RICOTTA

Ingredienti per 2 persone:

    • 200g caserecce
    • 50g prezzemolo fresco
    • 200g ricotta
    • mezzo spicchio d’aglio
    • un pizzico di sale
    • 15g pinoli
    • 2 cucchiai olio evo

Procedimento:

    1. Cuocere le caserecce per circa 4 minuti in sufficiente acqua bollente e salata.
    2. Nel frattempo in un mixer frullare il prezzemolo, la ricotta, l’aglio, i pinoli, l’olio e un pizzico di sale.
    3. Al termine della cottura, scolare la pasta tenendo da parte un paio di cucchiai di acqua di cottura. Aggiungere il pesto e servire!
Jessica Guglielmini

Casarecce artigianali al pesto trapanese

CASARECCE ARTIGIANALI AL PESTO TRAPANESE

Ingredienti per 2 persone:
    • 200 g di casarecce artigianali Picinotti Pasta Fresca
    • 500 g di pomodoro perino
    • 15 g di basilico
    • 1 spicchio d’aglio
    • 30 g di mandorle pelate
    • Sale e pepe nero q.b.
    • Olio extravergine di oliva
Procedimento:
    1. Incidiamo con una croce i pomodori e lasciamoli ammorbidire in acqua bollente per qualche minuto.
    2. Rimuoviamo da essi buccia, cuore e semini, e lasciamo intiepidire.
    3. Mettiamo a questo punto i pomodori all’interno di un mixer e uniamo il basilico, le mandorle, l’olio, l’aglio, il sale e il pepe nero.
    4. Frulliamo per qualche secondo e mettiamo da parte il pesto.
    5. Cuociamo nel frattempo le casarecce artigianali.
    6. Una volta cotte, scoliamo e versiamo in una terrina.
    7. Uniamo tre cucchiai di pesto trapanese e mescoliamo per uniformare.
    8. Serviamo!

Fabiola Fiorentino

Pici neri in salsa di pomodorini arrosto, aglio nero e gambero rosso in purezza

PICI NERI IN SALSA DI POMODORINI ARROSTO, AGLIO NERO E GAMBERO ROSSO IN PUREZZA

Ingredienti per 2 persone:
    • 200 g di pici neri Picinotti Pasta Fresca
    • 250 g di gambero rosso di Mazara
    • 240 g di pomodorini ciliegini
    • 1 spicchio d’aglio nero
    • Qualche foglia di salvia
    • Olio extravergine di oliva
    • Sale e pepe nero q.b.
    • Mezzo cucchiaino di zucchero di canna integrale
Procedimento:
    1. Tagliamo in due parti tutti i pomodorini e condiamo in una terrina con un giro di olio evo, sale, pepe nero e zucchero di canna integrale.
    2. Versiamoli in una teglia foderata e uniamo qualche foglia di salvia e l’aglio nero.
    3. Cuociamo in forno a 180 gradi per 30 minuti.
    4. Una volta pronti, rimuoviamo la salvia e frulliamo i pomodorini e l’aglio nero al minipimer fino ad ottenere una crema.
    5. Setacciamo la crema e teniamo da parte.
    6. Rimuoviamo adesso testa e carapace dai gamberi rossi.
    7. Tagliamo i gamberi al coltello e condiamo con un giro di olio evo.
    8. Cuociamo in acqua bollente salata i pici neri per 8 minuti.
    9. Scoliamo al dente e mantechiamoli in padella con la salsa di pomodorini e un mestolo d’acqua di cottura.
    10. Serviamo con la tartare di gambero rosso in purezza.

Fabiola Fiorentino

Pici al nero di seppia vongole e pomodorini

PICI AL NERO DI SEPPIA VONGOLE E POMODORINI

INGREDIENTI:

    • 200g pici al nero di seppia
    • 250/300g vongole veraci
    • uno spicchio d’aglio
    • 100g pomodorini ciliegini
    • 2 cucchiai olio evo
    • un goccio di vino bianco

PROCEDIMENTO:

    1. Lavare e tagliare i pomodorini in 4 e aggiungerli in una padella dove avrete fatto soffriggere uno spicchio d’aglio in abbondante olio evo.
    2. A questo punto aggiungetevi le vongole dopo averle accuratamente sciacquate e fatte spurgare in ammollo per almeno un paio d’ore.
    3. Nel frattempo portare a bollore sufficiente acqua salata nella quale andiamo a cuocere i pici al nero di seppia.
    4. Sfumare il soffritto con i pomodorini e le vongole, con un goccio di vino bianco, avendo cura di portare la fiamma al massimo durante questa fase.
    5. Nel frattempo che la pasta cuocerà, le vongole si saranno aperte.
    6. Al termine della cottura (scolate la pasta al dente), far saltare la pasta con le vongole per qualche istante e servire con un pizzico di pepe nero.
Jessica Guglielmini

CARBONARA AFFUMICATA AGLI ADPARAGI E SALMONE

PICI, TÈ NERO AFFUMICATO, CREMA ALL’AGLIO, ASPARAGI VERDI E VIOLETTI, SALSA DI SOIA, CREMA DI TUORLI, SALMONE MARINATO A SECCO, TUORLO MARINATO GRATTUGGIATO E PUNTE DI ASPARAGI CROCCANTI

INGREDIENTI
2 nidi di pici
6 asparagi viola
4 asparagi verdi
1 scalogno
200g filetto di salmone abbattuto con la pelle
180g sale fino
200g zucchero
Finocchietto
scorza di limone
3 spicchi di aglio
5 g Te cinese affumicato (Lapsang Souchong) in foglie
1 cucchiaio di salsa di soia a ridotto contenuto di sale
3 tuorli
1 uovo intero
20g parmigiano
Olio
Pepe nero

PROCEDIMENTO
Per preparare il tuorlo marinato, separare il tuorlo dall’albume pesare zucchero e sale fino in pari quantità (50g e 50g), metterne un po’ sul fondo di un pirottino, aggiungere il tuorlo e coprire con il resto della miscela di sale e zucchero.

Lasciare marinare in frigo per almeno 8 giorni.

Miscelare zucchero, sale, finocchietto e scorza di limone, aggiungere il salmone, ricoprire con il resto della marinatura a secco e lasciare in frigo per circa 6 ore, poi sciacquare velocemente e tagliare a tartare.

Portare ad ebollizione 250ml di acqua  spegnere e lasciare il te nero in infusione per circa 10 minuti.

In una terrina aggiungere 2 tuorli , un uovo, parmigiano, pepe nero, con una frusta amalgamare il tutto e pastorizzare il composto a bagnomaria senza mai far toccare l’acqua al contenitore con le uova.

Pulire gli asparagi eliminando la parte finale, affettare la parte centrale a piccole rondelle e cuocere le punte con una noce di burro per pochi minuti in padella.

Frullare gli spicchi di aglio con un cucchiaio di olio e uno di acqua tiepida
Fino ad ottenere una crema omogenea.

Affettare lo scalogno, aggiungere la crema all’aglio e un cucchiaio di olio, cuocere per qualche minuto poi sfumare con il vino bianco, aggiungere metà degli asparagi affettati, un mestolo di te nero affumicato e un cucchiaio di salsa di soia.

Cuocere i pici in acqua bollente, scolarli al dente in padella e portare a cottura.

Mantecare a fuoco spento con la crema ai tuorli , aggiungere metà della tartare di salmone e impiattare con gli asparagi tenuti da parte, il salmone, le punte di asparagi croccanti e il tuorlo marinato grattugiato.

Irene Cattaneo – IG @io_cheff

LINGUINE DELLA NONNA NENA

LINGUINE AGLI SCALOGNI, TRIPLO CONCENTRATO DI POMODORO E MACINATA DI PEPERONCINO ESSICCATO

Oggi vi regalo una ricetta della mia bis nonna Nena. Ho avuto la fortuna di poterla conoscere, era la mamma di mio nonno. Ricordo ancora il profumo della sua casa e il suo aspetto sempre curato, i lunghi capelli raccolti in uno chignon e il suo sorriso quando andavamo a farle visita.
Questa è una sua ricetta che mia nonna a fatica è riuscita a farsi tramandare e io l’ho amata così tanto da bambina che non potevo non imparala. Noi la chiamiamo “pasta con sugo agli scalogni” ed è una ricetta della nostra famiglia.

INGREDIENTI
2 nidi di linguine
4 scalogni medio/grandi
1 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro.
Sale
Pepe
Peperoncino
Olio evo

PROCEDIMENTO
Affettare gli scalogno a rondelle, cuocerlo a fuoco molto basso (al minimo) in una casseruola con abbondante olio evo per circa 20 minuti fino a che sarà diventato trasparente.

Aggiungere un cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro e uno/due bicchieri di acqua, regolare di sale e pepe e continuare la cottura per altri 20 minuti.

Cuocere le linguine in acqua bollente e ultimare la cottura in padella con il sugo agli scalogni.

Impiattare aggiungendo a piacere una macinata di peperoncino essiccato.

Irene Cattaneo – IG @io_cheff

Strozzapreti in crema di gorgonzola e funghi porcini

STROZZAPRETI IN CREMA DI GORGONZOLA E FUNGHI PORCINI

INGREDIENTI:
    • 200g strozzapreti
    • 200g gorgonzola
    • 1 cucchiaio di burro
    • 20g funghi porcini secchi
    • sale q.b.
    • 40g latte
PROCEDIMENTO:
    1. Lasciare re-idratare i funghi porcini secchi in sufficiente acqua molto calda per circa 20/30 minuti.
    2. A pochi minuti dal termine della reidratazione portare a bollore sufficiente acqua salata e cuocere gli strozzapreti.
    3. Nel mentre sciacquare velocemente i funghi porcini reidratati e rimetterli nel pentolino con un po’ di burro e lasciare andare per qualche istante.
    4. Intanto che gli strozzapreti cuociono, in un padellino mettere a sciogliere il gorgonzola con il latte e mescolare di tanto in tanto.
    5. A termine cottura, scolare gli strozzapreti e versarli nel pentolino con i funghi porcini. Mescolarli bene e riporre il tutto nel padellino con il latte e il gorgonzola.
    6. Amalgamare il tutto mentre cuoce ancora per qualche istante e a fiamma media e servire!
Jessica Guglielmini

Strozzapreti alla francescana in primavera

STROZZAPRETI ALLA FRANCESCANA IN PRIMAVERA

Ingredienti per due persone:
    • 200 g di strozzapreti artigianali Picinotti
    • 400 g di macinato di bovino
    • 80 g di piselli finissimi
    • Una manciata di funghi Champignon
    • Misto per soffritto: carota, cipolla e sedano
    • Brodo vegetale fatto in casa
    • Vino rosso, mezzo calice
    • Formaggio cremoso o panna da cucina
    • Olio extravergine d’oliva
    • Sale e pepe nero q.b.
Procedimento:
    1. Tritiamo il nostro misto per soffritto e lasciamolo dorare in una padella capiente con un giro di olio extravergine di oliva.
    2. Uniamo i pisellini e i funghi Champignon tagliati a dadini o listarelle e lasciamo ammorbidire per qualche minuto.
    3. Aggiungiamo a questo punto il macinato e lasciamo rosolare.
    4. Sfumiamo col vino rosso e lasciamo che evapori.
    5. Uniamo due mestoli di brodo vegetale fatto in casa e lasciamo cuocere il nostro ragù in bianco dolcemente per circa 15 minuti a fiamma moderata. Aggiungiamo altro brodo, se necessario.
    6. Aggiustiamo di sale e pepe nero una volta pronto.
    7. Cuociamo gli strozzapreti in acqua bollente salata e scoliamo al dente.
    8. Riponiamo la pasta all’interno della nostra pentola, uniamo due mestoli di ragù e del formaggio cremoso a nostra scelta.
    9. Mantechiamo per due minuti a fiamma viva e serviamo.

Fabiola Fiorentino